20 Ottobre 2021
No menu items!

Memoria

Che ne sarà di noi

se non ricordiamo

che questo è stato?

E come racconteremo

i momenti vissuti

così che il presente

condiviso

si faccia storia

e non polvere?

Come lo racconteremo

a chi verrà?

Sapremo risarcire

le vittime?

E come?

E tra le cose accadute

in sequenze disordinate

e già sbiadite

nel mare dello spazio

e del tempo

sapremo

mettere ordine,

scegliendo

tra ciò che resta

nella superficie dei ricordi

e i sedimenti

che si depositano

nel profondo

come immersi

nel buco nero

della coscienza?

Mentre scrivi

già la realtà è altra,

il presente incombe,

e urge

lo sguardo di là delle finestre

e dell’orizzonte

per andare avanti

e la Memoria

pesa come vecchio arnese,

e non forziere

per guardare con occhi franchi

cielo e stelle

e tutto l’universo.

Ma che ne sarà di noi

Se tutto sarà uguale

a prima?

 

Tonino Sitzia

14 maggio 2020

 

Articolo precedenteAncora una intervista
Articolo successivoHaiku
Articoli correlati

Autunno

Avanguardie

Dal balcone

Rispondi

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome e cognome

TAG

I più letti