sabato, Aprile 17, 2021
Home Attività Giornata della memoria Eventi per la Giornata della Memoria 2015

Eventi per la Giornata della Memoria 2015

GIOVEDI’ 5 febbraio alle 17.00 – Nando Tagliacozzo, della comunità ebraica di Roma, incontrerà la cittadinanza di Elmas presso il teatro comunale. A seguire il concerto dei Klezmeralda.

***

È il 16 ottobre del 1943, il “sabato nero” del ghetto di Roma. Alle 5.15 del mattino le SS invadono le strade del Portico d’Ottavia e rastrellano 1024 persone, tra cui oltre 200 bambini. Due giorni dopo, alle 14.05 del 18 ottobre, diciotto vagoni piombati partiranno dalla stazione Tiburtina. Dopo sei giorni arriveranno al campo di concentramento di Auschwitz in territorio polacco.
Nando Tagliacozzo è un bambino di pochi anni. Quel giorno in casa è con il papà e la madre. Nell’altro appartamento la sua sorellina e sua nonna. In quegli attimi in destino sceglie: lui ed i suoi genitori vivi, sua sorella e sua nonna ad Auschwitz. Non le rivedrà mai più…
Nando Tagliacozzo, della comunità ebraica di Roma, spinto dal dovere della testimonianza, racconterà la sua esperienza, drammatico epilogo delle leggi razziali emanate dal regime fascista nel 1938, e di cui Equilibri, Circolo dei lettori di Elmas si è occupato nel Giorno della Memoria dell’anno scorso con lo storico Mario Avagliano.

Quest’anno doppio appuntamento. Il 2 febbraio alle 10.30 presso l’Aula Magna dell’Istituto Agrario di Elmas Nando Tagliacozzo avrà un incontro con gli studenti, il 5 febbraio alle 17.00 presso il Teatro Comunale, incontrerà la cittadinanza di Elmas.

Le iniziative per il Giorno della Memoria 2015 si concluderanno con il concerto dei Klezmeralda presentato da Paolo Bullita.

Equilibri, Circolo dei lettori di Elmas

Articolo precedenteEsercizio n° 9
Articolo successivoLe voci di Auschwitz
RELATED ARTICLES

2 Commenti

Rispondi

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome e cognome

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments

Marina Cozzolino on Attesa
Martino Marangon on Statuto
Marina Cozzolino on La giornata della Memoria
Gabriele Soro on Migranti
Gabriele Soro on Sera
Gabriele Soro on Il mito Maradona
Marina Cozzolino on Da una finestra
Marina Cozzolino on Tre settimane di primavera
Tonino Sitzia on Ricordi e odierno tran tran
Gabriele Soro on Tre settimane di primavera
Marina Cozzolino on Ricordi e odierno tran tran
Marina Cozzolino on Maria Lai
Gabriele Soro on Haiku e brevi riflessioni
Tonino Sitzia on Ancora una intervista
Marina Cozzolino on Che fare?
Tonino Sitzia on 25 aprile
Marina Cozzolino on 25 aprile
Gabriele Soro on 25 aprile
Marina Cozzolino on Da un’intervista e da un libro
marina cozzolino on Pasca Manna
Tonino Sitzia on Tautogramma con C
Gabriele Soro on Tautogramma con C
Tonino Sitzia on L’Urlo
Gabriele Soro on L’Urlo
Angelica on La Poesia
Tonino Sitzia on La giusta ansia
Marina Cozzolino on La giusta ansia
Tonino Sitzia on Ma tu ci credi?
Tonino Sitzia on LA FARFALLA E LE ROSE
Marina Cozzolino on Ma tu ci credi?
Gabriele Soro on Ma tu ci credi?
Gabriele Soro on LA FARFALLA E LE ROSE
Pinuccio on Frammenti di versi
Gabriele Soro on Poeti e poesie
Marina Cozzolino on Patagonia
Gabriele Soro on Il ritorno
Tonino Sitzia on Oblio e memoria
Marina Cozzolino on El despertar de Chile
Gabriele Soro on El despertar de Chile
Ximena Valenzuela on El despertar de Chile
Rosa Pina Mura on Le umili piante de Su Stani
gabriele soro on Le umili piante de Su Stani
Marina Cozzolino on Latitudini
Monica Fontanarosa on L’immenso (Antonio Pasquetto)
Marina Cozzolino on Haiku
Tonino Sitzia on La Terra Azzurra
Tonino Sitzia on Su Cavunu
gabriele soro on Su Cavunu
Roberto Concu on Considerazioni sulla Shoah
Gabriele Soro on Le voci di Auschwitz
Tonino Sitzia on Le voci di Auschwitz
Gabriele Soro on Le voci di Auschwitz
Gabriele Soro on distillato n°60
Alessandra Nateri Sangiovanni on Bibliomula
Alessandra Nateri Sangiovanni on distillato n°60