asd
22 Luglio 2024
No menu items!
HomePrimo PianoRicordando Beppe

Ricordando Beppe

Stamane all’alba è venuto a mancare Beppe Roggio, e le parole fanno fatica a trovare la strada nella pagina bianca. Restano i momenti condivisi, tanti, insieme, con le famiglie, nell’impegno politico, in Equilibri, le discussioni accese davanti ad un buon bicchiere di vino, ma che fosse della Cantina Sociale di Santadi, di cui lui era entusiasta agente commerciale. È stato tra i soci fondatori di Equilibri, nel 2009, e di lui ci resta il simbolo che contraddistingue il Circolo e che campeggia nel sito.  Ecco la descrizione in parte sua  “L’idea e il progetto grafico sono stati curati da Beppe Roggio, socio fondatore del Circolo.

I colori principali del logo, sono il bianco e il blu, che richiamano il mare, ai quali si aggiunge il colore rosso, ad evocare la fiamma ardente della passione che anima il gruppo, costituito esclusivamente da volontari. I due elementi all’interno del logo, con disposizione orizzontale, raffigurano le colline che delimitano la laguna, ambiente caratteristico del territorio di Elmas, nel quale il Circolo è fortemente radicato. L’elemento centrale, disposto verticalmente, rappresenta la grande vela di un’imbarcazione che naviga all’interno della laguna.

La parola “Equilibri” è una parola composta da:

Elmas: qui Libri! Il puntino sull’ultima i, è colorato in rosso e blu, come i colori della Provincia di Cagliari, e ha una forma rettangolare divisa in due, che richiama la figura di un libro aperto. Nell’idea dell’autore, la barca dalla grande vela posta al centro è metafora del viaggio dell’uomo nel mare della conoscenza.

      Vento di Tramontana

È vento di tramontana
che taglia la notte e il viso
tra ginepri e lentischi
madre mia…
non aspettarmi.
E’ ancora alta la luna
nere ombre sovrastano
il monte bambino.
Dal grembo nero
candida pietraia conduce
le attitadoras
alla soglia mortale.
Sarà vana l’attesa, questa notte
la quercia abbraccerà la pietra
e d’incanto il tempo
si fermerà…
per sempre.

(Poesia che Beppe ha letto in occasione della Festa dei Lettori – Elmas 3 ottobre 2015)

Sentite condoglianze a Lucia e Riccardo

Articolo precedenteL’ Arrivo
Articolo successivoIn ricordo di Maria Giacobbe
Articoli correlati

1 commento

  1. La vela può anche essere quella di un natante impegnato, nell’odissea dell’esistenza, a schivare gli scogli di Scilla e Cariddi…

Rispondi

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome e cognome

TAG

I più letti